Alla scoperta della Preistoria nel Parco dei dinosauri a PeccioliAlla scoperta della Preistoria nel Parco dei dinosauri a Peccioli

I bambini di oggi hanno a che fare con talmente tanti giochi, nuovi personaggi di storie e cartoni e stimoli creativi che non è affatto facile stare al loro passo.
Per fortuna ci sono degli interessi comuni, delle attività capaci di mettere d’accordo tutti, dai più piccoli ai più grandicelli e sono queste la vera salvezza di noi genitori quando pianifichiamo il tempo libero della famiglia.

State cercando un’attività divertente per famiglie con bambini di età diverse? Programmate la visita di un parco tematico!

Di parchi divertimento in Italia ce ne sono davvero tanti, ma che ne direste di fare un salto indietro nel tempo tornando addirittura nella preistoria?

Nel nostro paese ci sono una decina di parchi tematici dedicati ai dinosauri, dalla Lombardia alla Sicilia. In questo articolo voglio parlarvi del Parco Preistorico di Peccioli, in provincia di Pisa, che ho visitato alcuni mesi fa con la mia famiglia.

parco-peccioli

Peccioli è un piccolo borgo situato su una collinetta nell’entroterra pisano, in una zona non propriamente turistica, ma comunque ben raggiungibile anche dalla costa di Livorno e di Pisa.
Il Parco Preistorico a pochissimi minuti in auto dal centro cittadino e si sviluppa su un terreno pianeggiante per la maggior parte ombreggiato da alti alberi di pino.

velociraptor

Il Parco ospita delle ricostruzioni di dinosauri a grandezza naturale, circa una ventina sparse per tutta la pineta.

Passeggiando si nota subito che ci sono delle ricostruzioni più nuove (un’area era in costruzione al momento della nostra visita), realizzate con materiali più moderni ed altre sono invece più datate, magari anche un po’ bisognose di manutenzione (c’è da considerare che tutti i dinosauri si trovano all’aperto e sono quindi sottoposti anche alle intemperie).

Questo ovviamente agli occhi degli adulti perché per i bambini questi sono spesso e volentieri solo dei dettagli. I dinosauri esercitano un grandissimo fascino persino sui più piccoli e mentre eravamo al parco ne ho visti diversi tentare di sgattaiolare dentro le aree dei dinosauri, delimitate da staccionate e simili, per arrivare a toccarli.
In effetti una cosa che a mio avviso manca nel Parco di Peccioli è proprio la possibilità per i bambini, almeno per loro, di interagire in qualche modo con le ricostruzioni. Ogni dinosauro è accompagnato da cartello descrittivo in più lingue che ne illustra le principali caratteristiche, tuttavia sarebbe bello che ci fossero delle aree interattive.

brachio

L’unico dinosauro a cui i bambini si possono avvicinare e che possono anche toccare (per non dire tentare di scalare, come nel caso della mia bambina) è un enorme brachiosauro del giurassico superiore, che è una delle più grandi ricostruzioni presenti in Europa.

Anche prendendosela con calma, la visita al Parco può prendere un paio di ore, forse tre. Se si vuole impegnare maggiormente la giornata è comunque possibile organizzarsi per un pic nic. Infatti sia all’interno del Parco, che nell’area appena di fronte all’ingresso, ci sono tavoli e panchine che i visitatori possono utilizzare liberamente per mangiare e rilassarsi.
Un’idea perfetta per le belle giornate di sole!

Il Parco Preistorico di Peccioli ha una storia alquanto curiosa: è stato fondato da un ex artista di circo quasi 40 anni fa e da allora lui e la sua famiglia si sono occupati personalmente del Parco e delle ricostruzioni dei dinosauri. Se vi affascinano le storie, fermatevi a parlare con i proprietari, li troverete quasi sicuramente alla biglietteria del Parco e vi trasmetteranno tutta la loro passione per la Preistoria e per il loro Jurassik Park pisano.

Il Parco Preistorico di Peccioli è aperto tutto l’anno.
Questo il sito web ufficiale: http://www.parcopreistorico.it.

Photo credit: Cristina Romeo

Articolo a cura di

Un commento a “Alla scoperta della Preistoria nel Parco dei dinosauri a Peccioli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>