Aumentare le difese immunitarie dei bambini: ecco come fareAumentare le difese immunitarie dei bambini: ecco come fare

È possibile aumentare le difese immunitarie dei bambini con una corretta alimentazione? La risposta è sì: scegliendo alcuni cibi per i pasti e le pappe dei tuoi figli, puoi aiutarli ad incamerare l’energia necessaria ad affrontare i periodi di maggiore stress per l’organismo.

Tieni sempre presente che tutto ruota attorno all’intestino, in quanto ha un ruolo fondamentale nell’assorbimento del cibo e nella gestione dello stress. Ecco perché dobbiamo scegliere i cibi giusti come pesce, frutta, legumi e spezie, per aiutare i nostri bambini ad aumentare le difese immunitarie in modo naturale.

Quali sono i cibi migliori per aumentare le difese immunitarie dei bambini?

Ti lascio un pratico specchietto con l’elenco dei migliori alimenti da proporre ai tuoi bambini, per aumentare le loro difese immunitarie. Trovi anche le dosi giornaliere e le caratteristiche nutrizionali.

  • Frutta fresca: è fonte di vitamine, in particolare la C, ed è un antiossidante naturale. Ti consiglio almeno tre porzioni ogni giorno a scelta tra frutti di bosco, banane, mele, kiwi, arance.
  • Frutta secca: ricca di Omega 3 e di vitamina E, entrambe fondamentali nei cambi di stagione. 20 o 30 g. di mandorle, nocciole, noci, sono la dose giornaliera ideale, grazie all’alta presenza di selenio, zinco e rame.
  • Cioccolato fondente: 20 o 30 g. al giorno di cioccolato con il 72% di cacao, non solo e aumenta il buonumore, ma stimola i linfociti T, la cui azione è fondamentale nel combattere le infezioni.
  • Spezie: contengono gli antiossidanti necessari ad aumentare le difese immunitarie dei bambini, in particolare ti suggerisco curcuma e cannella per insaporire le pietanze.
  • Cereali: fibre, sali minerali e acidi grassi essenziali, garantiscono il benessere intestinale. Ne servono almeno 80 g. al giorno e puoi spaziare dall’orzo al farro, dall’avena al grano saraceno.
  • Pesce: gli Omega 3 fondamentali per il sistema immunitario, sono contenuti nel salmone, nel tonno e nel pesce azzurro, che andrebbero consumati almeno due volte a settimana (100 g.).
  • Aglio: usato a crudo per condire carne e pesce, aiuta a prevenire il raffreddore. Inoltre l’allicina ha effetto antibiotico e antifungino.
  • Fermenti lattici: riattivano l’equilibrio della flora intestinale, fondamentale per aumentare le difese immunitarie dei bambini.
  • Lievito di birra: un eccellente integratore di ferro, zinco, selenio, che va assunto crudo o secco.
Aumentare le difese immunitarie dei bambini con un'alimentazione corretta

La vitamina D e il sistema immunitario.

Se stai cercando una valida alleata per aiutare i tuoi bambini ad aumentare il sistema immunitario, e a proteggersi dalle malattie infettive, l’hai appena trovata: si chiama vitamina D.

Ti spiego il motivo: le cellule T attivano il processo immunitario ma, senza il supporto della vitamina D, non riescono a combattere le infezioni più gravi come quelle respiratorie. Un modo naturale di fare incetta di questa preziosa sostanza, è sicuramente attraverso un’esposizione sicura al sole.

Altrimenti puoi integrarla nell’alimentazione dei bambini con le uova, i formaggi e pesci grassi come salmone, aringhe, sgombro. Altri prodotti ricchi di vitamina D, ma di non facile somministrazione ai più piccoli, sono l’olio di pesce, il fegato di manzo e di maiale.

Il latte, invece, contiene poca vitamina D e quello UHT a lunga conservazione, la perde completamente.

In generale, tieni presente che il quantitativo giornaliero ideale di vitamina D è di 25-50 microgrammi.

Tutti i colori della salute.

Coinvolgi i tuoi bimbi nella scelta degli alimenti con l’uso del colore, ossia spiegando loro cosa significano i colori della frutta e della verdura. Eh sì, perché il sistema immunitario funziona bene non solo grazie alle vitamine C e D: il giusto equilibrio dipende dal corretto apporto di vitamine e minerali, micronutrienti che puoi assicurare ai bambini solo con un’alimentazione variegata.

Insegnando ai bambini i colori dei cibi e stimolandone l’assaggio, fai in modo che assumano tutti i micronutrienti necessari ad aumentare le difese immunitarie con una corretta alimentazione. Allora vediamo insieme questo arcobaleno di salute!

  • Arancio: limoni, mandarini, arance, pompelmi, melone, albicocche, pesche, nespole, zucca, carote, peperoni, contengono flavonoidi, carotenoidi, vitamina D.
  • Rosso: peperoni, pomodori, rape, ravanelli, barbabietole, anguria, arance rosse, ciliegie, fragole, contengono licopene e antocianine.
  • Bianco: aglio, cavolfiore, cipolla, finocchio, mele, pere, porri, sedano, contengono polifenoli e flavonoidi.
  • Viola: melanzane, radicchio, fichi, frutti di bosco, susine, uva nera, contengono antocianine, carotenoidi, vitamina C, potassio, magnesio.
  • Verde: asparagi, agretti, basilico, bieta, broccoli, cavoli, carciofi, cetrioli, cicoria, lattuga, rucola, prezzemolo, spinaci, zucchine, kiwi, contengono clorofilla, carotenoidi, magnesio, vitamina C, acido folico, luteina.

L’omeopatia aiuta ad aumentare le difese immunitarie dei bambini?

La carenza di vitamina D, anche se lieve, fa partire in ritardo il funzionamento corretto delle difese immunitarie. Per aiutare i bambini, puoi utilizzare cure omeopatiche integrative da valutare insieme al tuo pediatra. Ecco qualche suggerimento:

  • centella asiatica, stimola le cellule che difendono da virus e batteri;
  • anassa sativa, blocca le infiammazioni:
  • vaccinium vitis, ha azione antisettica e stimola la creazione dei linfociti T.
Dottoressa Maria Luisa Roberti – Pediatra – Omeopatia e tossicologia
Articolo a cura di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>