Weekend in Toscana con bambini (secondo giorno a Pisa)Weekend in Toscana con bambini (secondo giorno a Pisa)

Come ho già detto nel precedente post Weekend in Toscana con bambini (primo giorno) io adoro questa regione. Posso ben dire che in Toscana mi sento a casa. Ecco cosa vedere in un weekend in Toscana con bambini, tracorrendo il secondo giorno a Pisa.

Pisa

Non me ne vogliano i pisani, ma per me (e credo di non essere sola) Pisa è  soprattutto sinonimo di Torre Pendente. Quindi con molta calma e sempre senza fretta per cercare di rispettare le esigenze dei viaggiatori più piccoli, abbiamo passeggiato per il suo corso principale, attraversato un ponte e ammirato estasiati le placide acque dell’Arno e laggiù, abbiamo intravisto lei, la Torre Pendente.

Torre di Pisa

E’ davvero bellissima e perfettamente conservata. La Torre di Pisa altro non è che il campanile della Cattedrale di Santa Maria Assunta, in Piazza del Duomo.
E’ separata dalla Cattedrale ed è alta ben 56 metri. Costruita tra il XII e il XIV secolo, è pendente a causa di un cedimento del terreno avvenuto già all’inizio della sua costruzione.

Lo sapevate che:

  • l’inclinazione della Torre è di 3,99° rispetto a un ipotetico asse verticale
  • la Torre resta in equilibrio solo perchè la verticale che passa nel suo baricentro cade fortunatamente all’interno della base degli appoggi della Torre stessa.

Sarà una visita piacevole sia per voi che per i bambini. Sì, perchè la Torre è circondata dal verde ed è, ovviamente, una zona pedonale e assolutamente sicura. Unico problema potrebbe essere il fatto che è sempre affollata di turisti. In ogni caso voi potrete alzare gli occhi al cielo a rimirare questa meraviglia dell’architettura mentre i vostri bambini giocano e corrono liberi nel parco intorno. Se siete fortunati come noi, troverete una di quelle miti giornate autunnali e potrete godere di un po’ di tiepido sole, seduti o stesi sull’erba. In più, diciamocelo, non è forse divertente scattare la solita foto dove si finge di tenere su la torre? Ammettiamolo, è esilarante e non solo per i bambini 🙂

Dove parcheggiare a Pisa

Il parcheggio a Pisa è caro, noi abbiamo pagato 2 € per ogni ora di sosta.
Vi consiglio in ogni caso di seguire le varie insegne per trovare un parcheggio coperto (anche se a pagamento) perchè, da quel poco che ho potuto vedere, parcheggiare gratuitamente mi sembra un’impresa piuttosto ardua.

Dove mangiare a Pisa

CecinaSenza esserci informati prima, ci è capito di fermarci a pranzo Al Bagno di Nerone, una tavola calda-pizzeria spartana e poco distante dalla Torre. Se deciderete di fermarvi qui (o in ogni qualsiasi altro ristorante) vi consiglio vivamente la cecina, squisitezza locale preparata con farina di ceci. Viene servita ben calda e, per chi come me lo adora, è speciale tutta coperta di pepe. Altro suggerimento che mi sento di darvi è di ordinare un tagliere di antipasti toscani con la focaccina.
Se i vostri figli, come i miei, sono un po’ noiosi per il mangiare, nessun problema. Qui vengono servite anche delle pizze fumanti che dall’aspetto mi sembravano squisite.

A me non resta che augurarvi buon weekend!

Photo credit: Nikon ClubValentina GatteiPici e Castagne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>