Come ti “scrappo” la vacanza: l’album scrapbooking delle mie vacanze FamilyCome ti “scrappo” la vacanza: l’album scrapbooking delle mie vacanze Family

Le vacanze sono ormai agli sgoccioli e già ti assale quel filo di tristezza pensando di dover tornare al tran tran quotidiano? Io da qualche anno mi sono inventata un sistema anti-malinconia, utile a perpetuare il ricordo delle vacanze. Con il sorriso, un po’ di creatività e…coinvolgendo quelle “simpatiche canaglie” dei miei nipoti, protagonisti con me di una “fuga” estiva senza mamma e papà sulle Dolomiti Trentine.
Aria di libertà, paesaggi spettacolari e full immersion nella natura, forse qualche concessione di troppo…ma si sa, più i nipoti crescono, più noi zie diventiamo allegre complici nell’infrangere i piccoli divieti imposti dai genitori. 🙂

E così, in un’epoca in cui fioriscono le offerte di vacanze “offline”, con l’ambizione di mettere uno stop all’indigestione di smartphone, posting compulsivo e gruppi whatsapp che rischiano di rendere genitori e figli  delle entità incorporee pure in ferie, ho deciso di istituire con i miei nipoti l’Holiday Scrap Day, un pomeriggio post vacanze interamente dedicato alla creazione di mini-album e ricordi di viaggio realizzati con la tecnica dello scrapbooking, un hobby che nasce dall’amore per la carta, il riciclo e la conservazione creativa di ricordi in forma di album fotografici e cartoline.

Ritagli per scrapping

“Scrappare” che divertimento!

Sappiamo che i nativi digitali (anche i più piccoli!) amano utilizzare i dispositivi tecnologici più all’avanguardia, ma il fascino di mettere le mani in pasta usando pennarelli, matite, stickers e ritagli colorati di tanti e diversi materiali ha sempre il suo perché. E mette d’accordo mamme, zie e bimbi, senza barriere generazionali di sorta: un modo davvero speciale per liberare la creatività.
Il primo passo? Organizzare il progetto.
Ho spiegato ai miei piccoli allievi che bisogna avere in testa una storia da raccontare (le vacanze), scegliere le foto più belle, ideare un progetto, disegnarlo su carta e riciclare di tutto, il più possibile!

matite colorate

Materiali per lo scrapbooking perfetto


Eccoci al secondo passo, quello che chiamo la “lista della spesa”.
Il mio tavolo da lavoro è sempre -e caoticamente!- ben fornito, ma per i miei nipoti ho organizzato una specie di “caccia allo strumento”, ovvero una lista di oggetti da recuperare in casa e in giardino: per loro è stato un divertimento assoluto! Cosa hanno trovato? Ecco l’elenco delle cose indispensabili per una giornata di scrapping coi fiocchi:
– forbici (da quelle semplici, sempre con punta arrotondata per i più piccoli, a quelle con taglio a zig zag)
– colla stick “acid free”, perfetta per non rovinare la carta fotografica
– scotch biadesivo e angolini adesivi per foto
– penne, pennarelli, pastelli, matite
– tappetino da taglio per proteggere il tavolo di lavoro
– cartoncini e fogli colorati “acid free”
– carte da regalo, da decoupage o e specifiche per scrapbooking
– merletti, pizzi, nastri, scampoli di stoffa
– glitter, brillantini adesivi, bottoni, adesivi colorati
– conchiglie, foglie, granelli di sabbia, fiori secchi…e tutto quello che avete conservato delle vostre vacanze!
Per l’acquisto di materiale in rete, dallo storico Scrapbook a Ebay c’è solo l’imbarazzo della scelta. Quello che consiglio è sempre di confrontare i prezzi e affidarsi alla qualità, evitando siti improvvisati, non aggiornati e che non garantiscono acquisti sicuri.

Materiale scrapbooking

E adesso? Da dove si parte?

Il terzo passo è la base di tutto: la scelta del supporto su cui lavorare. Per facilitarsi la vita, soprattutto se si è alle prime armi, l’ideale è acquistare un album fotografico con pagine in cartoncino.
In alternativa si può optare per un semplice raccoglitore ad anelli in cui inserire i cartoncini che si realizzano, protetti in bustine di plastica trasparente, oppure un quadernone.
La terza soluzione che propongo è quella che i miei nipoti gradiscono di più: 100% fai da te, con album cucito a mano alla giapponese. Complicato, ma che divertimento!

Materiale per scrapbooking

La scelta del tema

Quest’anno noi ci siamo dati alla montagna e i panorami del Trentino ci hanno regalato foto splendide e la scoperta del Sentiero cimbro dell’Immaginario, un’escursione adatta ai bambini e ai grandi -anche ai meno allenati!- che consiglio assolutamente: si cammina fra meravigliosi paesaggi e prati fioriti, ammirando curiose sculture in legno di artisti locali che richiamano antiche leggende e personaggi fantastici tramandati dalla tradizione popolare.
In più…nel lavoro creativo ci ha aiutato tantissimo anche la scelta dell’hotel in cui abbiamo soggiornato, il Villaggio albergo Nevada a Folgaria.
Oltre a essere uno fra i migliori Family Hotel della zona, ha anche un fantastico miniclub, “La Bottega della Fantasia”, dove i bambini di tutte le età sono stimolati con attività creative di laboratorio.

Folgaria Alpe Cimbra

E così siamo tornati a casa con mille idee, tutte finite dentro il nostro mini-album che si è trasformato, fra fiori, foto e testi, in un vero e proprio Travel journal, un mini racconto delle vacanze che i miei nipoti hanno mostrato con orgoglio a tutti i loro amici.
Ti è già venuta in mente qualche idea? Se sei alle prime armi, YouTube ti può aiutare con tanti tutorial. Ottimo il blog Hobby di Carta, uno dei primi e puntualissimo nella descrizione dei progetti proposti da seguire passo passo.
E allora, regalati una “giornata scrap”: il risultato finale ti sorprenderà.
E i bambini non vedranno l’ora di cominciare l’album delle prossime vacanze!

Lascia un commento