Vacanze al mare in Abruzzo con i bambini

L’Abruzzo è famoso per un’ospitalità genuina ed autentica e per spiagge ampie e sabbiose, perfette per i bambini grazie ai loro fondali bassi per decine di metri (le zone più meridionali della regione presentano invece un litorale più roccioso) e ai servizi che offrono, come animazione, ombrelloni, lettini, aree gioco e bagni.

Le famiglie che scelgono di trascorrere una vacanza al mare in Abruzzo possono contare su 133 km di litorale, dove si alternano arenili dorati e fresche pinete, scogliere, promontori, calette di ciottoli e ampie spiagge sabbiose.

Ecco alcune spiagge da non perdere e luoghi da visitare in Abruzzo con i bambini:

Costa dei Trabocchi con i bambini

Una delle peculiarità esclusive della costa abruzzese è costituita dai trabocchi, piattaforme in legno rette da lunghi pali, dalle quali il pescatore cala in mare la rete. Sono tipici della costa molisana, garganica e abruzzese, ma, indubbiamente, è qui che c’è la maggiore concentrazione di questi antichi macchinari da pesca. Sono diventati un po’ il simbolo di questa terra, tanto che oggi vengono tutelati in quanto parte integrante del paesaggio costiero.

Proprio lungo la costa si susseguono graziose località, molte delle quali hanno anche ottenuto la Bandiera Blu per il mare limpido e le spiagge attrezzate.

Imperdibile e scenografica, è La Via Verde, la pista ciclopedonale che percorre la Costa dei Trabocchi, da Francavilla fino a Vasto.
La Via Verde si snoda lungo il percorso della vecchia ferrovia e affianca la costa, tra scogli e calette. Lungo la strada si incontrano qua e là puoi avvistare i tipici Trabocchi.

costa dei trabocchi

Una gita in famiglia a Martinsicuro

Martinsicuro, la prima delle sette sorelle e proprio al confine con le Marche, è un affermato centro turistico balneare che vanta origini antichissime, come testimoniano alcuni scavi archeologici che hanno permesso l’identificazione di un ampio villaggio protostorico, databile fra l’età del Bronzo e la prima età del Ferro (1000-800 a.C.).

La località si presenta come un moderno centro balneare, commerciale e turistico, ma con un’attenzione particolare al verde e alla natura. Le sue acque limpide le conferiscono, ormai da anni, il riconoscimento della Bandiera Blu, vero e proprio “marchio di qualità” dell’offerta turistica della località.

Martinsicuro con i bambini

Le bellissime spiagge sabbiose, le acque limpide, le ampie piste ciclabili, come il Corridoio Verde Adriatico, che dalla Foce del Po arriva alla Puglia, e la Ciclabile dei Tre Ponti e il lungomare ricco di mercatini e parchi giochi, fanno di Martinsicuro il luogo ideale per vacanze con tutta la famiglia.

Giocolandia

Tortoreto tra piste ciclabili e spiaggia

La costa di Tortoreto detiene il record abruzzese di Bandiere Blu, grazie alle sue spiagge lunghissime e attrezzate alla perfezione ed un mare sempre pulito. La cittadina ha ricevuto anche la Bandiera Verde dei Pediatri e quella Gialla dei Comuni Ciclabili, per la sua pista immersa nella natura e attrezzata di diverse aree gioco, che collega la città ai Comuni limitrofi: Giulianova, a sud, e ad Alba Adriatica, a nord.

Impossibile venire a Tortoreto, senza fare un salto all’Acquapark Onda Blu. 120.000 mq di verde, con acquascivoli, piscina a onde, piscine per bambini e laguna. Aperto tutti i giorni solo nei mesi estivi. Mentre, per una giornata diversa, fai una visita insieme ai tuoi bimbi a Giocolandia, regno di gonfiabili fantasmagorici, maxi playground e morbide attrazioni a 11 km dalla località balneare.

Una giornata al mare a Giulianova

Anche Giulianova, è una delle località turistiche più frequentate dalle famiglie. La città è costituita da Giulianova Lido, che si sviluppa in riva al mare, e da Giulianova Alta, che racchiude il centro storico, costruito nel XIV secolo sulla sommità della collina. Anche Giulianova, una delle sette sorelle distribuite lungo la costa, vanta la Bandiera Blu d’Europa per le sue acque limpide, pulite e ricche di stabilimenti attrezzati e la Bandiera Verde dei pediatri.

All’interno del borgo antico meritano una visita il Torrione “Il Bianco”, il più grande dei resti delle antiche mura che cingevano l’antica città; la chiesa di Santa Maria a Mare, di origine forse anteriore al XII secolo; il santuario della “Madonna dello Splendore” e la Cappella dei Bartolomei, che raccoglie bassorilievi e sculture del Pagliaccetti.

giulianova

Cosa fare con i bambini nei dintorni di Giulianova

Il bello delle vacanze al mare in Abruzzo è che puoi passare dalla spiaggia, ai boschi in pochissimo tempo. Da Giulianova, ad esempio, basta pochissimo per raggiungere varie oasi verdi: il Parco Nazionale della Majella, il Parco Nazionale del Gran Sasso, il Parco Regionale Sirente-Velino e il Parco Nazionale d’Abruzzo.

In quest’ultimo si possono fare escursioni a piedi, a cavallo e in bicicletta visitando giardini botanici e aree faunistiche.

Un’altra cosa interessante da vedere sono le grotte, molto numerose e facilmente percorribili. Ci sono, per esempio, le grotte del Cavallone, decantate da D’Annunzio, le grotte di Stiffe percorse dall’acqua, quelle di Beatrice Cenci dove sono stati trovati manufatti dell’età della pietra.

parco abruzzo

Al mare ad Alba Adriatica con i bambini

Infine, un’altra famosa meta di vacanza al mare ideale per le famiglie è Alba Adriatica, conosciuta come La Spiaggia d’Argento e con testimonianze di epoca romana. È stata 13 volte Bandiera Blu d’Europa, non a caso vanta una delle spiagge più belle e curate d’Italia, ed è attraversata dalla ciclabile vista mare di 25 km, che collega Martinsicuro a Roseto.

Per chi ama gli sport acquatici, il Circolo Nautico di Alba Adriatica propone corsi per bambini, che spaziano dal corso di vela al windsurf: un’ottima opportunità per prendere confidenza col mare fin da piccoli.

ciclovia


Family Hotel in Abruzzo

Vedi tutti gli hotel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>