Il mare fuori stagione? Cinque destinazioni di cui ti innamoreraiIl mare fuori stagione? Cinque destinazioni di cui ti innamorerai

Camminare sulla spiaggia da soli, respirare a pieni polmoni il profumo del mare e ascoltare il dolce suono delle onde, accarezzati da qualche raggio di sole che scalda dal freddo dell’inverno.
Sembra un sogno, ma è quello che si prova andando al mare fuori stagione, quando le spiagge sono libere dai lettini e dagli ombrelloni e sono tutte per noi.

Se questo non bastasse, l’aria di mare, ricca di iodio, è perfetta per combattere i noiosi raffreddori invernali e rafforza le difese immunitarie.

Eccoci pronti a scoprire cinque destinazioni di mare da visitare tutto l’anno.

Finale Ligure

Lascia pure a casa guanti e berretti!

Grazie alla presenza degli Appennini, pur essendo nel Nord Italia, il clima nelle riviere liguri raramente è davvero freddo. Nel pieno dell’inverno, ci sono giornate in cui si può stare in maglietta a prendere il sole.

Eccoci a Finale Ligure, perla della Riviera di Ponente, amata dalle famiglie per le lunghissime spiagge, e non solo. Finale conosce la presenza di sportivi tutto l’anno, da chi arrampica sulle incredibili palestre di roccia vista mare, agli speleologi che esplorano le numerose grotte del territorio, adatte anche per chi è alle prime avventure.

Inoltre da Finale partono numerosi sentieri escursionistici, alcuni di questi molto semplici e davvero stupendi, che costeggiano il mare tra le fasce e gli ulivi. Perfetti per una gita con i bambini.

Se ami la storia, a due passi da Finale, c’è il piccolo gioiello di Finalborgo, qui il tempo si è fermato al medioevo! Tra i vicoletti e le piazzette l’atmosfera è davvero suggestiva, tanto da essere insignito come uno borghi dei più belli d’Italia.

Se per te una vacanza deve soddisfare anche il palato, allora recati in uno dei meravigliosi piccoli agriturismi, scavati nelle grotte nell’entroterra di Finale, qui potrai degustare le prelibatezze della cucina ligure a Km0.

Finalborgo
Le viuzze di Finalborgo

Jesolo

Dalla Liguria spostiamoci al Veneto, a Jesolo, famosa per le amplissime spiagge di sabbia finissima, costellate di ombrelloni durante l’estate. Fuori stagione, le spiagge di Jesolo diventano un posto perfetto per giocare, raccogliere conchiglie e costruire fantastici castelli di sabbia! Non per nulla Jesolo è famosa per gli enormi presepi di sabbia che vengono costruiti sotto Natale.

Jesolo, non è solo mare, è una località da scoprire tutto l’anno quando si può vivere l’entroterra e la laguna al ritmo lento della natura. Qui vi è una fittissima rete di piste ciclabili, che corrono lungo fiumi, canali e la laguna di Venezia. Le ciclabili sono completamente in piano e facili da affrontare anche per i bimbi. Qui la natura fa da padrona lasciando scoprire un incredibile ecosistema, in equilibrio tra la terra e il mare.

Se poi bimbi non sono mai stati a Venezia, da Cavallino Treponti a pochi chilometri da Jesolo, c’è il traghetto che in poco ti porta nella città della Laguna.

La ciclabile di Jesolo
Ciclabile lungo la laguna veneta

Senigallia

Dal Veneto andiamo nelle Marche, in un’altra destinazione famosa per la bellezza delle sue spiagge, Senigallia. La sabbia a Senigallia è così morbida e fine che sembra di velluto! Mentre d’estate la spiaggia diventa incandescente, nelle altre stagioni è una emozione da provare, togliersi le scarpe e passeggiare lungo il mare.

Una vacanza fuori stagione a Senigallia è anche un’ottima occasione per scoprire le bellezze della cittadina, ricca di vita e di negozi tutto l’anno.

Per i bimbi amanti di castelli e cavalieri è imperdibile la visita alla Rocca Roveresca, castello simbolo della città, mentre per le famiglie che amano la bicicletta, il lungomare di Senigallia ha una bella pista ciclabile.

Senigallia è inoltre strategica per la scoperta del territorio: il castello di Mondolfo, il borgo mediovale di Corinaldo,  Fano e Ancona sono davvero vicine e tutte da scoprire.

La rocca Roverasca di Senigallia
La rocca Roverasca – Senigallia

Viareggio

La “capitale” della Versilia è una vivace cittadina che vive tutto l’anno, non solo durante il suo incredibile Carnevale o d’estate, quando le spiagge si riempiono di turisti da tutta Europa.

Perfetta per i bimbi tutto l’anno, basta davvero poco per trascorrere una bella giornata a Viareggio, per godersi il sole percorrendo la sua Passeggiata, ricca di edifici un po’ bizzarri che sembrano usciti da un mondo delle favole, o per gustarsi un ottimo fritto di pesce, dai banchini dei pescatori.

Da Viareggio possiamo partire alla scoperta della zona, l’oasi LIPU di Massaciuccoli per vedere gli uccelli protetti che vivono nel lago, le cave di marmo di Massa  e la pineta della Versiliana, famosa per i suoi caffè frequentati dagli intellettuali per oltre un secolo, ma anche ricca di parchi gioco per  bimbi.

La passeggiata di Viareggio
La passeggiata di Viareggio

Vieste

Per molti di noi, la sola parola Puglia evoca l’estate, ma il Gargano e Vieste in particolare meritano di essere visitate tutto l’anno. Anzi, forse è fuori stagione che Vieste dà il suo meglio.

La cittadina, senza la calca dei turisti, fa scoprire la sua bellezza fra i vicoletti ricchi di botteghe artigiane. Girando tra le botteghe, possiamo trovare chi lavora le pietre calcaree, chi i gioielli, chi i coralli. Lungo la costa possiamo trovare i pescatori che pescano ancora con l’antichissima tecnica dei trabucchi. Vieste è un ottimo punto di partenza per due escursioni che rimangono nel cuore: la Foresta Umbra, Parco Naturale in cui si possono avvistare diversi  animali selvatici, tra cui i cervi, e le Isole Tremiti, così belle da essere entrate nelle leggende della Antica Grecia.

vieste sul gargano
Vieste

Articolo a cura di Maria Vitali – www.its4kids.it

Maria Vitali
Articolo a cura di www.its4kids.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>