PAPPA KIDS: OBIETTIVO TUTTI A TAVOLA COL SORRISO!PAPPA KIDS: OBIETTIVO TUTTI A TAVOLA COL SORRISO!

NOTIZIE E SPECIALI CONSIGLI DI VIAGGIO DAL NOSTRO FAMILY MAGAZINE!

Quali sono i segreti per rendere piacevole, saporito e rilassante il momento del pasto per grandi e piccini?

Proporre piatti deliziosi e adatti a ogni fascia di età, rendere piacevole e rilassante l’atmosfera tra i tavoli, disporre di ogni servizio e attrezzatura per i più piccini: sono tante le sfide al momento del pasto per un hotel che si rivolge alle famiglie.

Gli Italy Family Hotels rispondono tutti a standard molto elevati nel campo della ristorazione, ognuno con la sua proposta specifica.
Per capire l’alchimia segreta di una ristorazione di successo ci siamo rivolti a due hotel che hanno due proposte molto diverse per il momento del pasto.
Accomunate però, da un unico obiettivo finale, comune a tutti gli hotel del gruppo: la felicità a tavola delle famiglie.

bambino goloso

UNA PROPOSTA GOURMET PER GRANDI E PICCINI

Il menu bimbi di pasta al pomodoro e cotolette non è nelle corde dell’Hotel Mirtillo Rosso di Riva Valdobbia (VB), ai piedi del Monte Rosa.
Qui il proposito è quello di avvicinare i bambini a gusti sempre diversi, convincerli ad assaggiare e vincere le diffidenze, come racconta Stefano Cerruti, direttore della struttura.

“A tutta la famiglia proponiamo un menu gourmet con servizio a buffet. Per vincere le resistenze dei bambini più diffidenti, i cuochi fanno lavoro di squadra con gli animatori, facendo il trenino per portarli in sala, giocando e stimolando la loro curiosità.
E poi la nostra chef, Victoire, fa molta attenzione a non spaventare i bambini con i sapori: a loro propone sì piatti estrosi, ma dai gusti sempre delicati”.

“Ogni famiglia ha le sue abitudini e regole e a questo dobbiamo pensare quando ci immaginiamo un piatto – prosegue la chef Victoire Gouloubi -. Sono mamma e questo mi ha molto aiutato quando ho iniziato a cucinare per l’hotel. Mi piace conversare con i bambini, chiamarli in cucina: la curiosità è la molla per apprezzare. Propongo una cucina che si basa sulla tradizione, ma reinventandola costantemente: adoro sperimentare e trasmettere emozioni. Nel menu gourmet per i bambini dai 3 ai 13 anni serviamo davvero di tutto, dalle miacce aromatizzate agli agrumi e melograno, agli spaghetti al nero di seppia, al sushi rivisitato. Quando sono al tavolo i bimbi non hanno fretta di tornare a giocare: questa per noi è una bellissima soddisfazione!”

MENU BIMBI E UN RISTORANTE DEDICATO

Un menu studiato apposta per i bambini e proposto in un locale tutto per loro: è questo il punto di partenza della ristorazione a misura di famiglie all’Hotel Meridiana di Romea Marina (Ra).

Il Brucaliffo è il ristorante tutto per i bambini, adiacente a e visibile da quello dei grandi, Clorofilla – racconta Alessandro Zaffi, direttore dell’albergo -. Qui i bimbi sono accolti, portati al buffet e seguiti dagli animatori, che siedono anche al tavolo con loro, ma solo se sono piccoli: i più grandi apprezzano l’autonomia e li lasciamo da soli a fare gruppo. La formula che abbiamo pensato per il nostro ristorante è quella del frontcooking: in cucina vengono fatte le preparazioni base, poi i cuochi in sala saltano, sfornano, terminano le preparazioni e impiattano. Così è tutto fresco e appetitoso, in un servizio sempre fluido dove non si deve mai aspettare.
Lo chef Enrico Marcantonini propone ogni giorno un menu diverso e lavora tanto sul prodotto e sulla qualità delle materie prime: ci tiene a fare il più possibile in casa, dal pane alla pasta fresca, ai sughi, i dolci e l’amatissimo gelato. Al buffet dei bambini i piatti sono più semplici e meno elaborati di quelli degli adulti, con menu sempre vari e il più possibile bilanciati nutrizionalmente.
Desideriamo che nel nostro ristorante tutti si sentano liberi, quindi i bambini possono mangiare nel ristorantino oppure con i genitori, ma anche iniziare la cena con i coetanei e finirla con i genitori.
Possono mangiare al tavolo dei grandi servendosi dal buffet dei bambini e viceversa. Dal punto di vista logistico è un po’ più complicato, ma ci piace renderli felici!”.

Lascia un commento