Motricità e movimento per i bambiniMotricità e movimento per i bambini

NOTIZIE E SPECIALI CONSIGLI DI VIAGGIO DAL NOSTRO FAMILY MAGAZINE!

L’attività fisica contribuisce allo sviluppo dell’apparato muscolare e regola il metabolismo. Scopriamo qualche trucco per far muovere i nostri bambini.
Da sempre considero lo sport un aspetto fondamentale nella mia vita. Da quando sono diventata mamma, lo è ancora di più. Fare attività fisica non solo aiuta a stare meglio fisicamente, ma sviluppa delle competenze trasversali fondamentali fin da quando si è bambini: favorisce lo sviluppo dell’apparato scheletrico e muscolare ed il coordinamento, regola il metabolismo, agevola la socializzazione, stimola la concentrazione, l’autostima, l’indipendenza e molto altro ancora!
Se poi il movimento avviene immersi nel verde, ancora meglio! La natura dona, infatti, un grande senso di libertà e ci permette di muoverci in spazi ampi. Basta anche una semplice passeggiata in mezzo al bosco, sulla spiaggia, tra le colline. Non importa dove, la natura ci circonda ovunque e i bambini ne hanno bisogno! Basta saper approfittare della sua presenza per regalarci attimi di serenità che ci permettano di staccare dal nostro vivere quotidiano.

Chiaramente, però, non è sempre semplice convincere un bambino a camminare. Come stimolare quindi i nostri bambini al movimento? Quando sono un po’ grandicelli la proposta di fotografare le natura funziona molto bene! Tra una foto e l’altra, camminano senza nemmeno accorgersene. Possono essere lasciati liberi di fotografare quello che desiderano (e per noi genitori poi è davvero curioso osservare quale è il loro punto di vista, scoprire con quali occhi osservano la natura) oppure si possono creare dei temi, ad esempio gli alberi, o i sassi, o gli animaletti.


Un’altra idea molto carina è quella di creare una propria collezione naturale: da ogni passeggiata portiamo a casa un fiore da seccare, conchiglie, foglie. Insieme si potranno poi osservare le differenze e apprendere tante cose nuove!
Per non parlare, infine, delle sensazioni sensoriali: la natura ci permette di giocare in tanti modi, grazie alla sua miriade di colori o di suoni, toccare cose lisce, ruvide, fredde. Basta solo un po’ di fantasia e i nostri bambini ameranno seguirci per esplorare la natura!
E poi ogni tanto non dimentichiamoci di fermarci per vivere la natura attraverso il gioco attivo! Rincorrersi, nascondino, strega comanda colori… I giochi più classici, immersi nel verde, assumono tutto un altro sapore!


Per le mamme ed i papà più creativi e fantasiosi, invece, un’idea molto divertente è quella di creare percorsi ad ostacoli con quello che la natura ci fornisce: si dovrà quindi camminare in equilibrio su un tronco caduto, per poi correre in un percorso a slalom creato con dei sassi, ed infine colpire un berretto appeso ad un ramo con delle pigne. Insomma largo spazio alla creatività!
Mi piace pensare che l’amore per la natura e per il movimento si sviluppi nei nostri bambini anche grazie al nostro esempio. Ecco perché ho sempre cercato di dedicare il nostro tempo libero alle passeggiate, alle escursioni e alla scoperta di nuovi luoghi. Con il passeggino se il territorio lo permette o, molto più comodamente con un marsupio ergonomico, che permette al bambino di scoprire l’ambiente circostante insieme a tutta la famiglia e, quando è stanco, di farsi una bella dormita all’aria aperta!
E permettiamo ai nostri bambini di sporcarsi, rotolandosi su un prato, saltando in una pozzanghera o lanciando sassi in uno stagno (ecco magari mettiamo nello zaino sempre un cambio, visto che nello sporcarsi sono dei veri esperti)! Se non ricordo male, queste erano tra le cose più belle che potessi fare da piccola…
Certe cose non cambiano mai, giusto?

Lascia un commento