Toscana: una vacanza col tocco d’artista

Le colline, che sembrano disegnate dalla mano di un artista, sfumano, in una disarmante varietà di colori, verso quel mare che è teatro di uno dei tramonti più belli del Pianeta: i paesaggi della Toscana sintetizzano il fascino irresistibile che l’Italia esercita sul mondo intero. Le coste, sabbiose o frastagliate, dalle quali si possono scorgere le isole dell’Arcipelago Toscano, fanno da contraltare alle Alpi Apuane e alle Valli del Chianti, della Maremma, della Val d’Orcia e della Garfagnana, in un elettrocardiogramma naturalistico mai piatto. Firenze, Siena e Pisa sono solo alcune delle città simbolo di una regione che sa anche coltivare il culto del benessere e della buona tavola.

Cosa fare con i bambini in Toscana

Un bacione a Firenze

È inevitabile dedicare qualche giorno alla scoperta di una delle città che simboleggiano da sole lo sterminato patrimonio artistico italiano. Il Duomo, Santa Maria Novella, gli Uffizi, Palazzo Vecchio e il Lungarno sono immagini di Firenze che rimarranno nel cuore dei bambini per tutta la vita…

La torre che pende

La foto che immortala l’atto di sorreggere con una mano la Torre di Pisa è un grande classico che nemmeno l’epoca degli smartphone è stata in grado di cancellare. Piazza del Campo rimane un luogo di culto, amatissimo da grandi e bambini.

L’Elba di un nuovo giorno

Quella di imbarcarsi su un traghetto alla volta dell’Isola d’Elba è già di per sé un’avventura affascinante che lascia a bocca aperta i bambini. Una volta sbarcati, le attività e i luoghi dedicati ai più piccoli lasciano spazio a una continua scoperta.

Bambini a vapore

Da qualche anno, il Treno Natura di Siena propone un viaggio nel tempo all’insegna del turismo lento: tra sbuffi e fumate bianche, al suono commovente delle vecchie ruote sulle rotaie, il vecchio treno a vapore si addentra nella storia e nelle tradizioni di una Toscana segreta.

A casa di Pinocchio

A Collodi, vicino a Pistoia, un grande parco d’arte e di divertimento proietta i visitatori nell’universo e nelle avventure del burattino più famoso del mondo.

Cosa mangiare di buono in Toscana

Avanzi di galera

Naturalmente, la Toscana ha una varietà di piatti tradizionali da fare impallidire le cucine di tutto il mondo. Ma, volendo concedere all’entroterra il primato sull’arte in senso stretto, il consiglio è quello di spingersi verso il mare alla ricerca delle vette della gastronomia. A Livorno, il Cacciucco – piatto di origine antichissima, che ha “ fatto anche la galera” – è il padrone indiscusso della tavola. Anche se può essere servito in diverse varianti, è inutile dire che quello di pesce – con scorfano, calamari, seppie, cozze e chi più ne ha più ne metta – è senza dubbio la più caratteristica e apprezzata delle versioni.