3 mete imperdibili per un weekend sul lago di Como3 mete imperdibili per un weekend sul lago di Como
Quando si pensa al Lago di Como e alle sue acque in cui si specchiano le montagne circostanti alla maggior parte delle persone viene in mente Bellagio, una cittadina affacciata sul lago che tutto il mondo ci invidia e la cui fama ha attraversato i confini dell’Italia per arrivare oltreoceano.
In verità però se deciderete di trascorrere qualche giorno da queste parti ci sono anche altre località da non perdere assolutamente che vi faranno innamorare di questo lago e dei suoi dintorni.
Io di certo sono di parte visto per noi il Lago di Como è davvero vicino, ma sono sicura che non vi deluderà e per questo mi fa piacere condividere qualche consiglio per chi ha voglia di dedicare un po’ di tempo all’esplorazione dei dintorni.
 
Oltre a Bellagio, che come detto è una meta davvero imperdibile, io vi consiglio di dedicare assolutamente un po’ di tempo a Como stessa.
Adagiata sulle sponde del lago, con una bella piazza dove è piacevole trascorrere un po’ di tempo tra i bar con i tavolini all’aperto, Como racchiude un nucleo medievale circondato da possenti mura e un Duomo di marmo bianco davvero bellissimo.
Se poi con voi ci sono dei bambini non perdetevi la passeggiata lungo il lago che vi porterà fino al Tempio Voltiano, dove troverete ad attendervi anche un’area gioco per i piccoli, ma soprattutto la funicolare che vi porterà a Brunate. La salita dura pochi minuti ma piacerà di certo ai più piccoli ed in cima potrete ammirare splendidi panorami ma anche fermarvi per mangiare qualcosa di tipico, in uno dei ristoranti sulla cima.
 
Bellano Orrido www.patatofriendly.itLa seconda tappa da non mancare a mio avviso sul lago è Bellano con il suo Orrido a cui si può arrivare una bella gita su uno dei battelli che effettuano la navigazione sul lago che piacerà di certo ai più piccoli.
La spaccatura tra la roccia in cui scorre il tumultuoso torrente Pioverna era conosciuto fin dal Seicento non solo perchè la forza dell’acqua era utilizzata per l’industria del luogo ma anche per la sua spettacolarità, ritratta in stampe e vedute dell’epoca.
Oggi l’acqua del torrente non è più utilizzata per l’industria ma la bellezza dell’orrido rimane intatta soprattutto se vi capiterà di visitarlo nei momenti di piena, quando l’acqua scorre tra spruzzi e boati nelle fenditure della roccia.
Le passerelle permettono di salire fino alla cima da cui si gode di una bella vista sul lago mentre in basso ci sono alcuni tavolini e piccoli giochi per i bambini.
Non bastasse questo a incuriosire i vostri bimbi fatevi raccontare le leggende che circolano su questo luogo! Si dice che tra la schiuma si sentono mormorare le voci e si vedano strani volti…
 
La terza tappa non distante da Como che vale la visita sono l’Isola Comacina a Ossuccio e il Sacro Monte che si trova su uno sperone di roccia proprio di fronte.
L’isola dopo essere stata dimenticata a lungo è oggi uno dei siti archeologici più importanti della zona: per accedervi bisogna fare un breve tratto in barca e una volta giunti si possono ammirare la Chiesa di San Giovanni con le sue rovine romaniche ma anche i resti delle altre chiese un tempo presenti sull’isola, ben nove secondo la leggenda.
Il cinquecentesco Santuario della Beata Vergine del Soccorso invece è proprio di fronte, costruito su uno sperone di roccia che domina il lago.
La salita fino alla cima su un percorso acciottolato può risultare impegnativa se avete bimbi in passeggino ma la vista ripaga di tutto e soprattutto durante il percorso troverete delle piccole cappelle che vi faranno riprendere il fiato e fermarvi per un istante.
Sono quattordici le cappelle del Sacro Monte, tutte dedicate ai misteri del Rosario, con grandi statue policrome realizzate tra il Seicento e il Settecento, costruite in stile barocco e decorate con affreschi.
In cima poi avrete modo di ristorarvi, organizzando un pic nic sui grandi tavoli a disposizione dei turisti oppure fermandovi al ristorante situato proprio di fianco al Santuario.
Un modo diverso per scoprire il Lago e un luogo che è stato inserito nella lista dei Patrimoni dell’UNESCO.
 
Fin qui le tappe che vi consiglio, ovviamente se capiterete da queste parti vedrete che c’è ancora molto da vedere e conoscere, e ne sono certa ne rimarrete conquistati, perchè il lago con i suoi borghi e le montagne che si specchiano nelle sue acque, affascina sempre tutti…perfino i grandi attori di Hollywood…
Quindi… Cosa aspettate a scoprirlo anche voi? 😉
 
 
 

Lascia un commento