10 trucchetti per intrattenere i bambini in viaggio10 trucchetti per intrattenere i bambini in viaggio

Viaggiare con i propri figli è meraviglioso, ma al tempo stesso anche impegnativo, diciamolo francamente. Per la mia esperienza, gli spostamenti sono una delle fasi più delicate di tutta la vacanza, se non il vero nodo cruciale, sia che ci muoviamo in auto che in treno o aereo.

Finché i bambini sono piccoli se non altro possiamo contare sull’effetto “soporifero” naturale dei mezzi di trasporto: l’auto va e pargoli si lasciano cullare dal rumore di sottofondo di motori e traffico. Mano a mano che i bambini crescono la storia cambia e da piccoli angioletti addormentati possono trasformarsi in ienette insofferenti ed urlanti, capaci di mettere a dura prova i nervi di mamma e papà.

Volete evitare di essere tormentati dalle domande “Quanto manca?!” e “Siamo arrivati?” mentre vi state dirigendo verso l’ambìta meta della vostra vacanza? Allora non fatevi cogliere impreparati, questo è il mio consiglio. Organizzatevi. Pianificate le soste in base ai chilometri che dovete percorrere e, soprattutto, studiate il modo di intrattenere i vostri figli e rendere così più leggere le ore passate seduti nella stessa posizione.

Non sapete come fare? Qui sotto potete leggere dei semplici trucchetti da mettere in pratica nei vostri prossimi viaggi, provateli e vedrete che tutta la famiglia ne trarrà giovamento!

1. PORTATE BIBITE E SNACK

Il primo suggerimento per un viaggio “a prova di bambino” è senz’altro quello di partire attrezzati con qualche snack, acqua e succhi di frutta. Questo non significa che dobbiate rassegnarvi a portare dietro solo cibi confezionati e poco sani. Anche della frutta, possibilmente già tagliata e pronta ad essere consumata andrà benissimo, a patto che i vostri figli siano abituati a mangiarla regolarmente.

2. FATE UNA SELEZIONE DI MUSICA GRADITA

La musica è un ottimo compagno di viaggio, amato da grandi e piccini. Prima di partire fare una selezione di cd o mp3 che possano accompagnarvi nelle varie fasi degli spostamenti. Inserite sia musica più vivace, canzonette da cantare allegramente, ma anche brani più rilassanti per qualche momento di pausa e, magari, di nanna dei bambini. Per i piccolissimi saranno ottimi anche gli audiolibri!

3. ORGANIZZATE UNA BUSTA DELLE SORPRESE

Stupite i bambini con una “busta delle sorprese” ovvero una busta nella quale infilerete un po’ di oggetti incartati. Invitate i bambini ad indovinare cosa si trova nei vari pacchetti, inserendo sia giocattoli di loro proprietà, con cui giocheranno anche in vacanza, sia dei piccoli regali che potranno essere loro utili nel soggiorno (ad esempio una maschera da sub se state andando al mare o un piccolo binocolo per la montagna).

4. GIOCHIAMO AGLI INDOVINELLI

I bimbi più grandi ameranno giocare agli indovinelli e non sarà difficile coinvolgerli ispirandosi a ciò che più gli piace, è sufficiente un po’ di fantasia. Si può chiedere loro di indovinare i classici versi degli animali, andrà benissimo anche per i bambini di 3-4 anni, ma anche di indovinare quante moto ci affiancheranno od a che oggetto stiamo pensando.

5. LE MARIONETTE

Trovo che le marionette siano un gioco bellissimo, che stimola la fantasia dei bambini e la loro capacità di racconto. Hanno oltretutto il vantaggio di essere facilmente trasportabili (ne esistono anche di piccolissime, da mettere alle dita) e di poter essere usate in spazi ristretti.

6. GIOCHI IN FELTRO

Se avete un minimo di manualità ed esperienza di taglia e cuci, prima di partire potrete costruire alcuni giochi in feltro o pannolenci, come il classico “tris” (o“filetto”) o addirittura un’intera fattoria. Un pannello di feltro vi farà da base ed i diversi oggetti potranno essere posizionati dai bambini a loro piacimento grazie al velcro, che avrete incollato su uno dei due lati della figura.

7. FATE UNA SCORTA DI ALBUM DI FIGURINE

Vengono chiamati “attacca e stacca” e sono degli album con delle speciali adesivi che possono essere attaccate e ristaccate un gran numero di volte, per dar vita a delle storie sempre diverse. Nel caso in cui i bambini finiscano di attaccarli sui vetri o sulla tappezzeria dell’auto, si staccheranno con facilità. Un vantaggio niente male :).

8. DISEGNIAMO?

Ecco l’attività per eccellenza: il disegno. Un foglio ed una penna o una matita sono capaci davvero di salvarti in mille situazioni con un bambino, dalla fila alle Poste all’attesa al ristorante. Vi serviranno anche in viaggio. Se avete una lavagnetta magnetica da bambini (sono quelle con la barretta scorrevole per cancellare), preferitela ai classici fogli e matite o pennarelli: non dovrete preoccuparvi nè di appuntare matite nè di eventuali macchie.

9. GIOCHIAMOCI “I CLASSICI”

Anche i ragazzi più esigenti cederanno al fascino dei classici giochi da viaggio, quelli che ci intrattengono da generazioni: la battaglia navale, forza quattro, indovina chi?, senza dimenticare le carte da gioco.

10. CARTONI, VIDEOGAMES E APP

L’ultima spiaggia. Se le avete provate tutte e siete alla frutta, cedete alle nuove tecnologie concedendo ai vostri figli di vedere un film od un cartone, se avete un lettore dvd portatile o un dispositivo simile oppure giocare per un po’ con i videogames o con applicazioni adatte alla loro età sul vostro smartphone o su tablet.

Non mi resta che augurarvi un sereno viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi utilizzare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>