Costiera Amalfitana: un lungo abbraccio sul mare, tra Napoli e Salerno

Gli occhi non si stancano mai della Costiera Amalfitana. Tutelata dall’UNESCO come uno dei luoghi esemplari del paesaggio mediterraneo, si estende tra il Golfo di Napoli e quello di Salerno, in un ideale scrigno che custodisce gioielli di inestimabile valore architettonico, storico, naturalistico e gastronomico. Ogni paese, per quanto vicino, è diverso da quello che lo segue ed è un invito a proseguire nella scoperta delle torri, delle cattedrali e delle ville affacciate sul Mar Tirreno, che accarezza spiagge di sabbia fine alternate a colate di roccia raggiungibili solo arrivando a bordo di un’imbarcazione che fende l’acqua salata, della quale non si può che conservare un dolce ricordo.

Cosa fare con i bambini sulla Costiera Amalfitana

La grotta fantastica

Da Amalfi, partono i battelli che portano a quel tempio dei colori e delle forme che è la Grotta dello Smeraldo. Al suo interno, grandi e bambini non possono non perdersi tra le stalattiti, che diventano ora personaggi famosi, ora animali fantastici da cavalcare con la fanstasia.

Carta canta

Ad Amalfi, il Museo della Carta è un avamposto a difesa di quella cosa messa, ogni giorno che passa, a repentaglio dalle nuove tecnologie ma che resiste strenuamente per dare ai bambini uno spazio in cui liberare l’immaginazione.

Tutta un’altra pasta

Per piccole o grandi che siano, le buone forchette non possono perdere l’occasione di raggiungere Gragnano, una delle capitali italiane della pasta, dove alcuni pastifici aprono le porte per mostrare i processi di produzione e propongono un’attesissima degustazione…

Di baia in baia

Di fronte a Capri, nell’area protetta di Punta Capanella, la Baia di Jeranto è un gioiello naturale difficile da scoprire e da visitare. Ma con una guida, tutto è possibile. E questa gita è destinata a rimanere nel cuore dei più piccoli.

Cosa mangiare di buono sulla Costiera Amalfitana

Una fetta di limon

Per prendersi una pausa dalle mille offerte della gastronomia locale che caratterizzano la cucina della Costiera Amalfitana, puntare verso i giardini terrazzati e le agrumaie della zona può essere un’idea salutare e disintossicante. Dolci e dal sapore rotondo, i limoni, che sono l’ingrediente non troppo segreto del famoso limoncello, si possono gustare a fette, con o senza l’aggiunta di zucchero.